Le novità per chi utilizza i servizi cartografici di HERE non sono limitate a quelle relative al sito here.com, ma si estendono alla suite di applicazioni HERE per smartphone Windows Phone, anch’esse aggiornate in mattinata.

Più nello specifico, le applicazioni HERE Drive+, HERE Maps, HERE Transit e HERE City Lens, hanno ricevuto una aggiornamento indispensabile per beneficiare del sistema di sincronizzazione delle collezioni messo a punto con il passaggio dall’account Nokia al nuovo account HERE. Il changelog comune alle quattro applicazioni recita, infatti:

Crea un account HERE e importa i preferiti dal tuo vecchio account Nokia, in modo che vengano sincronizzati con i tuoi dispositivi mobili e con here.com.

Sincronizzazione possibile, quindi, tra tutti i device, non solo tra gli smartphone Windows Phone, ma anche con smartphone Android, tablet, PC (tramite sito web here.com) e sistemi automotive. Chi utilizzava un precedente account Nokia non perderà i propri dati, sarà sufficiente effettuare la migrazione verso il nuovo account.

Leggi il seguito di questo post »

Dopo averle utilizzate per anni, Apple ha eliminato le mappe di Google anche dal servizio “trova il mio iPhone” presente sul suo iCloud.com. Da qualche ora, infatti, le mappe della società di Mountain View sono state sostituite con quelle realizzate “in house” da Apple in collaborazione con TomTom.

Le mappe erano state cambiate già da qualche mese nella versione “beta” di iCloud ma ora il cambiamento è stato apportato anche alla versione pubblica. Le ultime tracce di Google Maps, al momento, restano in alcune aree del sito di Apple che mostrano l’ubicazione degli Store locali. Anche queste, tuttavia, potrebbero essere ben presto sostituite.

Le mappe di Apple hanno fatto notevoli passi in avanti dopo i tanti problemi riscontrati nei mesi successivi al lancio, avvenuto nel 2012, ed attualmente risultano decisamente molto più precise e dettagliate. Altri miglioramenti sarebbero in cantiere anche se alcuni problemi interni ne avrebbero rallentato il rilascio. Probabile, inoltre, il prossimo arrivo anche di una versione web.

Fonte:HDBLOG

Acer Liquid Jade S è ufficiale e si presenta come il successore del Liquid Jade lanciato qualche mese addietro. E’ uno smartphone di fascia media e il primo di Acer ad offrire un processore a 64 bit, l’unica vera novità degna di nota. Il display IPS ha una diagonale di 5 pollici e una risoluzione di 1280 x 720 pixel e viene animato dal processore MediaTek MT6752M octa core @1,5 GHz a 64 bit. La RAM è pari a 2 GB, mentre lo storage a 16 GB e supporta l’espansione tramite micro-SD. Troviamo, ancora, una fotocamera posteriore da 13 MP e anteriore da 5 MP, una batteria da 2.300 mAh, il supporto dual-SIM, la connettività LTE e la tecnologia audio DTS. Al lancio, monterà Android 4.4 KitKat, ma Acer ha assicurato che sarà aggiornato ad Android 5.0 Lollipop nei prossimi mesi. Acer Liquid Jade S viene proposto a Taiwan al prezzo di 6.990 TWD, circa 181 €, e non sappiamo se e quando sarà lanciato in Europa, ma vi terremo aggiornati.

Approfondisci su www.tuttoandroid.net/news/acer-svela-il-liquid-jade-s-il-suo-primo-smartphone-con-cpu-a-64-bit-238245/

Scritto con WordPress da Mirko Corbascio

Chi aveva intenzione di acquistare uno smartwatch sappia che oggi è il suo giorno! Si trova sul Play store a soli 99€!! Lo sconto verrà applicato al momento del pagamento e la consegna viene garantita entro Natale. Lo smartwatch è disponibile in due colorazioni ovvero nero e bianco ! qui il link !
Unieuro ha deciso di non abbassare la cresta con gli sconti, è continua la sua battaglia sul low cost, on line ci sono dei fantastici sconti dal 20% al 30%  tutto a tasso 0! Continua poi con altri sconti dal 29 novembre fino ad oggi,cosa aspetti? sfoglia il volantino!

image

Dopo l’arrivo di music key del tubo, tutti aspettavamo l’aggiornamento grafico al material design ed eccolo arrivato! Per ora un APK ecco da dove scaricarla!
DOWNLOAD APK YOU TUBE 6.1

Scritto con WordPress da Mirko Corbascio

Chi di voi ha mai sentito parlare di ‘Project Ara’ ovvero lo smartphone a moduli! Starete dicendo’ a moduli? cosa vuol dire?’ Si a moduli, questo smartphone sviluppato da LG insieme a Google, ha la ”capacità” di essere personalizzato, cioè potete personalizzare tutti i componenti del device, come schermo, ram, processore, fotocamera, batteria ecc.. cambiandoli ogni qualvolta saranno obsoleti oppure,nel caso della batteria, esaurita I moduli saranno venduti su uno store simile a Google Paly.Il Marketplace di Ara sarà aperto a chiunque voglia realizzare moduli per Ara, rispettando ovviamente le specifiche date, e da lì sarà possibile venderli a chiunque. Il suo lancio è previsto per i primi mesi del prossimo anno, ma su questo non si sa altro. Di sicuro c’è una cosa, la curiosità degli appassionati nel vedere all’opera questo strano smartphone. Qui potete vedere l’intervista integrale a Poul Eremenko capo del proggetto ARA.

E’ durato davvero poco il periodo di beta di AirDroid 3, che adesso è disponibile per tutti in via stabile attraverso il Play Store. E’ quindi pronto per essere scaricato liberamente e da tutti, dunque non indugiamo oltre e vi lasciamo alla lista delle novità e al badge per il download dal Play Store. Client nativi Windows/Mac: – Notifica Mirror. Ricevi avvisi real time di notifiche telefoniche – Crittografia End-to-End. Più alto standard di sicurezza – AirMirror. Vero telecomando per usare qualsiasi app sul computer. (può richiedere root e versione compatibile Android) – Trasf. file – SMS – Avvisi di chiamata – Mostra contatti Nuova interfaccia Android e funzione Booster per liberare memoria Molte correzioni di bug e miglioramenti

Scarica l’app

Articolo:Via

La casa produttrice Samsung ha lanciato di recente sul mercato cinese un nuovo smartphone di una gamma ancora inedita, ribattezzata “Galaxy A Series”: stiamo parlando dell’A3, un device che verrà commercializzato anche in Europa a partire dal primo trimestre del 2015. Ma l’A3 non è l’unico smartphone Samsung della gamma annunciato: sta per arrivare, infatti, anche il Galaxy A5, dispositivo più dotato tecnicamente dell’A3. Ma quali sono le caratteristiche principali di questi due nuovi telefoni del colosso sud coreano? Vediamole:

Leggi il seguito di questo post »

Nasce dall’ingegno di due giovani australiani ed è attualmente ancora in fase di fund-raising su kickstarter il progetto Plan V. Un’idea geniale, che va incontro al bisogno crescente di caricare anche quando siamo fuori casa o in viaggio i nostri smartphone – sempre più usati e sempre più scarichi. Invece di portare sempre con sé il tradizionale caricabatterie, che non soltanto è voluminoso e pesante, ma talvolta non si sa proprio dove collegare – con Plan V si può collegare una batteria rettangolare da 9 Volt collegata alla porta Micro USB per la ricarica mediante uno speciale cavetto/trasformatore contenuto in una microcustodia di plastica così piccola da poter essere inserita nel portachiavi. Una batteria di questo tipo non soltanto non pesa molto in tasca oppure nella borsetta, ma può essere comprata dovunque. L’energia elettrica che può essere trasferita da una pila 9V in media può garantire 4 ore di autonomia extra – di solito sufficienti per arrivare a casa o in ufficio e collegare nuovamente il device con un caricabatteria adeguati. Se la raccolta di fondi avrà successo, il piccolo dispositivo potrebbe essere commercializzato a partire da febbraio del prossimo anno, a un prezzo di circa 10 dollari.

Articolo: Vai